mantova rit 3 did

LE MICROPLASTICHE A SCIENCEGROUND, FESTIVALETTERATURA MANTOVA

thumb

 

Nell'ambito di SCIENCEGROUND, gli appuntamenti scientifici di Festivaletteratura di Mantova che quest'anno vertono sul tema ECOSISTEMI, è stato attivato oggi il Laboratorio permanente che consta di tre sezioni: Macrofite, Macroinvertebrati e Microplastiche. La prime due sono gestite dall'Università di Parma, la terza  è gestita da Labter-Crea e GLOBE Italia con la consulenza scientifica dell'Institute for Frontier Materials (IFM) della Deakin University di Geelong (Vittoria, Australia) e la collaborazione di ricercatrici e ricercatori di SCIENCEGROUND e di studenti, volontari del Festival, di istituti superiori mantovani: il Manzoni di Suzzara, il Fermi e il Liceo Scientifico Belfiore di Mantova.

Da oggi a sabato 12 c.m., dalle 10:00 alle 17:30 nella sezione Microplastiche i visitatori possono usare i materiali e la strumentazione esposta per farsi una prima idea della semplicità e sulle potenzialità del Protocollo innovativo di indagine sulle micro particelle di plastica presenti nelle acque superficiali che IFM UNI DEAKIN, LABTER-CREA e GLOBE ITALIA hanno ideato e stanno sperimentando. I visitatori potranno anche prendere visione di alcune immagini selezionate tra le centinaia scattate nei laboratori australiani da Alessandra Sutti, Associated Prof. alla Deakin e dall'Ing. Stuart Robottom della stessa Università a 57 filtri relativi a 49 campioni prelevati nel Mincio e in alcuni suoi affluenti da Monzambano a Governolo, in Val di Casies e Val Pusteria e in Adriatico, nonché quelli di 56 campioni prelevati nel mare che bagna la Great Ocean Road dello stato di Vittoria (Australia) e in alcuni fiumi che vi sfociano.

Per i tre giorni del laboratorio, dalle ore 11:00 alle ore 12:00 è previsto un collegamento via ZOOM con i ricercatori australiani, aperto a chi voglia approfondire l'argomento.

Sabato 12, dalle 15:30 alle 18:00 si terrà un laboratorio strutturato sulle Microplastiche durante il quale i partecipanti  sperimenteranno passo passo i vari stadi del protocollo, dal campionamento, alla filtrazione e all'osservazione ottica delle materiale trattenuto sulle membrane filtranti, discutendo con i ricercatori gli aspetti scientifici del Protocollo, così come i problemi dell'impatto dei materiali "alieni" sugli ecosistemi fluviali e marini e, in ultima analisi, sulla salute umana. Il Laboratorio sarà preceduto dal saluto dell'Ing. Marco Faggioli, coordinatore dei Laboratori di SCIENCEGROUND, da una introduzione alle materie plastiche a cura della Dott.ssa Maria Elena Altinori dell'Istituto di Tecnologia di Genova e dalla decrizione dei metodi di campionamento delle microparticelle nei corpi d'acqua a cura del Prof. Sandro Sutti, coordinatore di Labter-Crea.   

I Laboratori permanenti sono liberi, il Laboratorio strutturato sulle MICROPLASTICHE, come gli altri Laboratori strutturati, in programma sabato 12 dalle 15:30 alle 18:00 costituisce l'evento n. 59 del Festival ed è a pagamento.

Laboratorio Microplastiche (12 settembre): https://www.festivaletteratura.it/it/2020/eventi/59-tre-lezioni-di-sopravvivenza-in-acqua-dolce-2358 

Laboratorio Macroinvertebrati (11 settembre) : https://www.festivaletteratura.it/it/2020/eventi/39-tre-lezioni-di-sopravvivenza-in-acqua-dolce-2357

studenti site ground

 

 

 

Sandro Sutti e Lorella Rigonat
LABTER-CREA e GLOBE ITALIA