COME AVVIENE LA FORMAZIONE DEGLI STUDENTI E DEGLI INSEGNANTI?

Tramite webinar per studenti o insegnanti, tenuti dai ricercatori australiani. Questi sono generalmente inseriti nei Corsi di Formazione organizzati dall’ASSOCIAZIONE GLOBE ITALIA ATS che assiste le scuole della rete omonima.

Per info e contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 
 Copertina delle presentazioni utilizzate nei webinar



LabTer-CREA di Mantova e GLOBE Italia
curano la diffusione e l'implementazione del protocollo a livello locale, nazionale e internazionale nel circuito del GLOBE Program. Assieme pubblicizzano l'iniziativa a tutti i livelli e coordinano gli interventi di formazione, lo sviluppo dei progetti nelle singole scuole o nelle reti di scuole, le campagne intensive di monitoraggio e la raccolta dati.

Per info e contatti: ASSOCIAZIONE GLOBE ITALIA, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

                                                  

 

Il fine ultimo della sperimentazione è l'ottimizzazione del protocollo per poterlo sottoporre al giudizio del Gruppo di Scienziati di GLOBE, della NASA (National Aeronautics and Space Administration) e di NOAA. Se il giudizio di questi Enti di ricerca sarà positivo, il MMP diventerà un protocollo ufficiale del GLOBE Program e, come tale, potrà essere utilizzato dalle scuole GLOBE dei 127 paesi aderenti a questo formidabile programma che unisce il mondo della scienza e quello dell’educazione. 

PERCHE' SOLO NELLE SCUOLE GLOBE?

Le scuole GLOBE hanno insegnanti e studenti esperti nell’utilizzazione di protocolli validati, di conseguenza si trovano nelle migliori condizioni per giudicare la praticabilità del MMP e per proporre modifiche migliorative.

 

ALTRI OBIETTIVI DELLA SPERIMENTAZIONE INTERNAZIONALE

- Produrre una Banca dati internazionale sulla presenza di questi inquinanti pericolosi in moltissime realtà locali, generalmente escluse dagli interventi di controllo e indagine delle grandi istituzioni di ricerca
- Produrre una Galleria Immagini a libera fruizione, utile per interventi di comunicazione e per la formazione di studenti e insegnanti
- Produrre Rapporti di ricerca sulle situazioni locali da socializzare con le amministrazioni, con gli enti di controllo e protezione ambientale e con la cittadinanza
- Promuovere incontri e dibattiti sul problema per informare e sensibilizzare la cittadinanza ad un uso e ad uno smaltimento consapevole dei materiali di plastica
- Coinvolgere la cittadinanza sia nel monitoraggio che nella azioni a difesa dell’ambiente (Citizen Science)

 

            Alessandra Sutti - Professor, NAVIGATE Program, Defence Science and  Technology (Department of Defence) & Assoc. Professor and Team Leader,  Deakin University - Waurn Ponds, Victoria, Australia | LinkedIn