ALLE SCUOLE

RETE LABTER-CREA MANTOVA
 
AI SOGGETTI SOTTOSCRITTORI
CONTRATTO DI FIUME MINCIO
 
AL PARCO DEL MINCIO 

ALL'UFFICIO SCOLASTICO DELLA LOMBARDIA 
AMBITO TERRITORIALE DI MANTOVA
 
AL COMUNE DI MANTOVA
SETTORI ISTRUZIONE E AMBIENTE
 
ALLA PROVINCIA DI MANTOVA
SETTORE ACQUE
 
AD AIPO SEDE MANTOVA
 
ALL'ARPA LOMBARDIA SEDE DI MANTOVA
 
AD ATS VALPADANA SEDE DI MANTOVA
 
AD UTR VALPADANA SEDE DI MANTOVA
 
ALLA DITTA SAVI LABORATORI&SERVICE
RONCOFERRARO
 
ALLE GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE
DEL PARCO DEL MINCIO
 
ALLA FEDERAZIONE ITALIANA AMICI DELLA BICICLETTA, FIAB
MANTOVA
 
AL COMUNE DI RODIGO
 
AL COMUNE DI RONCOFERRARO
 
ALLA PRO LOCO "AMICI DI RIVALTA"
 
AL GRUPPO CANOISTICO RIVALTESE
 
AL TAVOLO REGIONALE  PERMANENTE  DELL'EDUCAZIONE AMBIENTALE
REGIONE LOMBARDIA

ALLA FONDAZIONE LE PESCHERIE DI GIULIO ROMANO
 
A SLOW FOOD CONDOTTA DI MANTOVA
 
AL CONSORZIO DI BONIFICA TERRITORI DEL MINCIO
 
AL CONSORZIO DEL MINCIO
 
AL CONSORZIO DI BONIFICA GARDA-CHIESE
 
 
Oggi, giovedì 26, e domani, venerdì 27 aprile tornano le giornate di monitoraggio del Progetto Mincio, 28esima edizione: qui la descrizione delle attività.
 
Si trasmette in allegato l'articolo descrittivo di queste due giornate, una cui una sintesi è stata pubblicata oggi sulla sulla Gazzetta di Mantova:Gazzetta di Mantova del 25-4-2017 Laghi e canali ai raggi X Protagonisti gli studenti
 
Si invitano i rappresentanti delle scuole, degli enti e delle agenzie del territorio a far visita alle postazioni dei gruppi di lavoro distribuite principalmente sui laghi di Mantova il primo giorno, e lungo il corso del Mincio da Monzambano a Governolo e alla confluenza di Goldone e Osone il secondo.
 
Si ringraziano tutti coloro che hanno offerto la loro preziosa collaborazione per la riuscita dell'indagine.
 
Cordiali saluti,
 
Sandro Sutti
 
--
Sandro Sutti
per LABTER-CREA Rete di Scuole

______________________________________________________________________
 
labter crea nuovo logo 1 150
LABTER-CREA MANTOVA Rete di Scuole
Laboratorio Territoriale-Centro di Riferimento per l'Educazione Ambientale 
Strada Spolverina 3, 46100 Mantova

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web: www.labtercrea.it     www.globeitalia.it
_______________________________________________________________________
 
Coordinatore Nazionale GLOBE ITALIA

 

COME AVVIENE LA FORMAZIONE DEGLI STUDENTI E DEGLI INSEGNANTI?

Tramite webinar per studenti o insegnanti, tenuti dai ricercatori australiani. Questi sono generalmente inseriti nei Corsi di Formazione organizzati dall’ASSOCIAZIONE GLOBE ITALIA ATS che assiste le scuole della rete omonima.

Per info e contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 
 Copertina delle presentazioni utilizzate nei webinar



LabTer-CREA di Mantova e GLOBE Italia
curano la diffusione e l'implementazione del protocollo a livello locale, nazionale e internazionale nel circuito del GLOBE Program. Assieme pubblicizzano l'iniziativa a tutti i livelli e coordinano gli interventi di formazione, lo sviluppo dei progetti nelle singole scuole o nelle reti di scuole, le campagne intensive di monitoraggio e la raccolta dati.

Per info e contatti: ASSOCIAZIONE GLOBE ITALIA, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

                                                  

 

Il fine ultimo della sperimentazione è l'ottimizzazione del protocollo per poterlo sottoporre al giudizio del Gruppo di Scienziati di GLOBE, della NASA (National Aeronautics and Space Administration) e di NOAA. Se il giudizio di questi Enti di ricerca sarà positivo, il MMP diventerà un protocollo ufficiale del GLOBE Program e, come tale, potrà essere utilizzato dalle scuole GLOBE dei 127 paesi aderenti a questo formidabile programma che unisce il mondo della scienza e quello dell’educazione. 

PERCHE' SOLO NELLE SCUOLE GLOBE?

Le scuole GLOBE hanno insegnanti e studenti esperti nell’utilizzazione di protocolli validati, di conseguenza si trovano nelle migliori condizioni per giudicare la praticabilità del MMP e per proporre modifiche migliorative.

 

ALTRI OBIETTIVI DELLA SPERIMENTAZIONE INTERNAZIONALE

- Produrre una Banca dati internazionale sulla presenza di questi inquinanti pericolosi in moltissime realtà locali, generalmente escluse dagli interventi di controllo e indagine delle grandi istituzioni di ricerca
- Produrre una Galleria Immagini a libera fruizione, utile per interventi di comunicazione e per la formazione di studenti e insegnanti
- Produrre Rapporti di ricerca sulle situazioni locali da socializzare con le amministrazioni, con gli enti di controllo e protezione ambientale e con la cittadinanza
- Promuovere incontri e dibattiti sul problema per informare e sensibilizzare la cittadinanza ad un uso e ad uno smaltimento consapevole dei materiali di plastica
- Coinvolgere la cittadinanza sia nel monitoraggio che nella azioni a difesa dell’ambiente (Citizen Science)

 

            Alessandra Sutti - Professor, NAVIGATE Program, Defence Science and  Technology (Department of Defence) & Assoc. Professor and Team Leader,  Deakin University - Waurn Ponds, Victoria, Australia | LinkedIn